Posted by on Lug 30, 2012 in | 0 comments

Quando nel 1884 Giovanni Masutto, fondatore della Scuola Popolare di Musica di Venezia e autore di Ricordi e cenni biografici dei Maestri di musica italiani, andò ad incontrare Ugo Bassani per una riedizione del suo libro, il trentatreenne musicista gli diede di sé solo scarse e riluttanti informazioni. Eppure Bassani poteva già vantare una cospicua produzione sia letteraria che musicale e molti altri inediti ma, soprattutto, uno studio sinfonico per pianoforte pubblicato nel IV volume nell’edizione italiana del Gran Metodo per pianoforte Lebert e Strak. Nel descrivere l’esecuzione della Sinfonia in Do, avvenuta la sera di Natale nell’intimità della famiglia di Richard Wagner, Giuseppe Norlenghi puntualmente ne registra la presenza: «La splendida sala del Liceo, tutta specchi e dorature, magnificamente illuminata, accoglieva tutte persone felici. Di estranei non v’erano che il Conte Contin ed il Sig. Jouckowsky, invitati personalmente da Wagner, e il signor Bassani, maestro di musica, invitato, credo, da Liszt». Norlenghi aveva bene intuito … ».

app-store-download-appdocumentary2 android-logo