Posted by on Ago 23, 2012 in | 0 comments

È il 1832 quando Dionys Weber accetta di dirigere la Sinfonia in Do dell’appena diciannovenne Richard Wagner. Compositore e musicologo, nato in Boemia nel 1766, Weber è senza dubbio la figura più influente nell’ambiente musicale del suo tempo. Dopo avere incontrato e visto dirigere Mozart, ne diventò un acceso sostenitore, mentre era assai critico nei confronti dell’opera di Beethoven, che «trattava senza esitazione come un’assurdità». Wagner, che aveva imparato a rinnegare o a dissimulare il proprio entusiasmo per l’ultimo Beethoven a seconda della convenienza, riuscì a convincere «quell’uomo che conosceva soltanto l’Allegretto mozartiano», evidenziando quanto la sua Sinfonia fosse uno studio devoto al genio musicale di Salisburgo … ».

app-store-download-appdocumentary2 android-logo