Posted by on Gen 10, 2012 in | 0 comments

Tra luglio e agosto del 1882, a Bayreuth va in scena il secondo Festspiel interamente consacrato alla messa in scena del Parsifal con ben 16 rappresentazioni. Nell’ultima replica, non visto dal pubblico, Wagner era sceso nella fossa dell’orchestra a dirigere il finale del III atto. Hermann Levi, il direttore d’orchestra, restò in piedi accanto a lui. “Al termine dell’esecuzione, ci fu un applauso indescrivibile, ma lui non si mostrò al pubblico, rimase invece seduto con i musicisti”. Siccome il baccano non finiva, Levi gridò a piena voce “Silenzio!” Si fece silenzio e Wagner “iniziò a rivolgersi agli artisti e a tutto il personale tecnico radunati sul palcoscenico. Poi venne alzato il sipario, parlò quindi alla sala con tale calore che tutti iniziarono col commuoversi”. Cosima osserva Wagner accomiatarsi dicendo: “al prossimo anno” e infine andarsene silenzioso e solenne”.

Il 16 settembre, Wagner, Cosima, Daniela, Isolde, Eva e Siegrfried  e la servitù al loro seguito, raggiungono Venezia sotto una tempesta di pioggia che altrove aveva già rotto gli argini inondando città e campagne. Tutti alloggiano all’Hotel Europa, mentre per alcuni giorni si lavora alla sistemazione degli arredi del mezzanino di Ca’ Vendramin, affidata alla competenza di un anziano artigiano che li adatta sapientemente al gusto per la sontuosità e per la magnificenza dichiarata di Wagner … ».

app-store-download-appdocumentary2 android-logo